(Ronny Hartmann/dpa-Zentralbild/ZB)

Come prepararsi al Prime Day

Gli sconti principali saranno tra lunedì 21 e martedì 22 giugno: qualche dritta per riconoscere quelli davvero convenienti

(Ronny Hartmann/dpa-Zentralbild/ZB)

Lunedì e martedì prossimi, rispettivamente il 21 e il 22 giugno, su Amazon si potrà accedere alle offerte del Prime Day, la ricorrenza commerciale di sconti e promozioni riservate quasi esclusivamente agli iscritti al servizio di consegna veloce Prime. Alcune promozioni sui prodotti di Amazon e su servizi come Amazon Prime Channels e Kindle Unlimited sono già attive.

Il Prime Day può essere un’occasione interessante per chi ha aspettato a fare alcuni grossi acquisti nella speranza di spendere un po’ meno, o per chi non compra mai niente e aspetta queste occasioni per fare qualche affare. In questa ricorrenza Amazon propone solitamente migliaia di offerte: alcune effettivamente interessanti, altre poco (o affatto) convenienti. Abbiamo messo insieme una guida per capire come riconoscere le prime ed evitare le seconde.

Iscriversi a Prime
La prima cosa da fare, se si vuole approfittare degli sconti del Prime Day e non lo si è ancora fatto, è abbonarsi a Prime. L’abbonamento costa 36 euro all’anno e include, oltre al servizio di consegne veloci, anche diverse altre cose meno note ma che possono tornare utili, come Prime Video, la piattaforma per vedere film e serie in streaming, e Amazon Foto, per archiviare foto illimitate senza costi aggiuntivi. Per approfondire, qui abbiamo raccolto tutti i servizi inclusi nell’abbonamento a Prime. Va considerato anche che chi non si è mai iscritto a Prime può iniziare con un mese gratuito di prova, accedere agli sconti del Prime Day e poi decidere se pagare i 36 euro o disdire l’abbonamento. Nel caso decideste di non iniziare il periodo di prova, sappiate comunque che spesso negozi online come eBay, MediaWorld e ePrice fanno a loro volta sconti per approfittare dell’attenzione suscitata da Amazon.

Usare le Liste
Chi in queste occasioni sa di essere a rischio di shopping impulsivo e vuole evitare di cadere in tentazione sfogliando infinite liste di prodotti in sconto, può usare le Liste di Amazon. Prima di lunedì aggiungete alla lista le cose su cui vi interessa realmente sapere se c’è uno sconto, in modo da concentrare la vostra attenzione su una sola pagina e nient’altro. Chi ha la app di Amazon può anche attivare le notifiche per le offerte Lampo, cioè quelle che non durano due giorni ma vengono pubblicate in vari momenti e durano fino a esaurimento scorte.

Verificare la convenienza delle offerte
Su Amazon, accanto a ogni prodotto in vendita è indicato il prezzo originario (cioè il prezzo di listino del produttore) e il prezzo di Amazon: i prezzi di Amazon sono quasi sempre più bassi dei prezzi di listino, anche quando non ci sono sconti attivi. Non basta quindi sapere che un prezzo è più basso del prezzo originario per accertarsi che sia conveniente, ma è sempre bene verificare l’andamento del prezzo di quel prodotto nei mesi o, meglio ancora, negli anni precedenti. Per farlo si possono usare due strumenti online gratuiti: Keepa e Camelcamelcamel. Su entrambi i siti basta incollare il link al prodotto in vendita su Amazon per scoprire qual era il suo prezzo prima del Prime Day e capire se è veramente conveniente o se è il caso di aspettare ancora (i prezzi su Amazon in generale sono molto variabili).

Ora Consumismi ha una sua newsletter, gratis

Verificare la qualità dei prodotti
Le recensioni sono lo strumento che Amazon offre ai propri utenti che vogliono informarsi sulla qualità di un prodotto, ma, a giudicare dalle notizie degli ultimi anni, le recensioni false non sono così rare. Ci sono alcuni accorgimenti che si possono mettere in atto per farsi un’idea attendibile della qualità di un prodotto: per esempio leggere prima le recensioni più recenti e contrassegnate con “Acquisto verificato”. Ci sono anche degli strumenti come Review Meta che a partire da un link di Amazon fanno un’analisi dell’attendibilità delle recensioni e restituiscono un numero di stelline “ripulito” dalle recensioni sospette. Per informazioni più approfondite su questo, potete leggere qui.

Al di là delle recensioni di Amazon, ci sono diversi strumenti che si possono usare per informarsi sui prodotti che si desidera comprare: una è certamente controllare se ne abbiamo scritto nella sezione Consumismi del Post, e poi si può guardare sui siti di recensioni che fanno spesso anche video su YouTube, o su siti americani autorevoli come Wirecutter, del New York Times, e The Verge.

– Leggi anche: 10 serie tv che si vedono solo su Starzplay

***

Disclaimer: con alcuni dei siti linkati nella sezione Consumismi il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Ma potete anche cercare le stesse cose su Google. Se invece volete saperne di più di questi link, qui c’è una spiegazione lunga.