Unione Europea e Stati Uniti sospenderanno i dazi per l’annosa questione degli aiuti ad Airbus e Boeing

Unione Europea e Stati Uniti hanno concordato una tregua di cinque anni nella loro guerra commerciale intorno all’europea Airbus e alla statunitense Boeing, le due più grandi aziende produttrici di aeroplani di linea al mondo. L’accordo prevede che siano rimossi dazi per circa 9,5 miliardi di euro l’anno su numerosi beni, compresi mezzi agricoli, vini e formaggi. I dazi erano stati via via imposti reciprocamente negli ultimi 17 anni con accuse da entrambe le parti di favorire i propri produttori di aerei, con finanziamenti pubblici di vario tipo e non consentiti.

Nel 2019, l’Organizzazione mondiale del commercio (WTO) aveva concluso che l’Unione Europea avesse fornito aiuti economici ad Airbus e aveva permesso agli Stati Uniti di rispondere con l’introduzione di dazi per 6,2 miliardi di euro l’anno. Un anno dopo, il WTO aveva concluso che anche gli Stati Uniti avessero emesso aiuti economici a favore di Boeing a scapito della concorrenza, autorizzando l’Unione Europea a introdurre dazi per circa 3,3 miliardi di euro l’anno.

Da allora, Stati Uniti e Unione Europea avevano avviato contatti e iniziative per rimuovere i dazi, ma le trattative si erano sostanzialmente bloccate nei quattro anni della presidenza di Donald Trump. L’attuale presidente statunitense, Joe Biden, si è invece mostrato più incline a risolvere la questione nell’ottica di un riavvicinamento con l’Unione Europea, cercando di sottrarla dall’influenza della Cina degli ultimi anni.

(Airbus)