• Mondo
  • venerdì 21 Maggio 2021

A El Salvador sono state trovate decine di corpi seppelliti nella casa di un ex agente di polizia

Le autorità di El Salvador hanno trovato un cimitero clandestino nella città di Chalchuapa – un’ottantina di chilometri a nord-ovest della capitale San Salvador – nel terreno della casa di un ex agente di polizia, con diverse fosse che contenevano decine di cadaveri. Le autorità pensano che tutti appartengano a persone uccise e poi seppellite, e che la maggior parte fossero donne. Finora sono stati recuperati 24 corpi, ma si pensa possano essere fino a 40 e servirà un altro mese per tirarli fuori tutti dalle fosse.

L’ex agente di polizia, il 51enne Hugo Ernesto Osorio Chávez, era stato arrestato all’inizio di maggio per aver ucciso due donne, una madre e la figlia, ed era già stato indagato per reati sessuali, anche per stupro. Le autorità hanno emesso mandati d’arresto per altre 9 persone, tra cui ex poliziotti ed ex soldati che si sospetta collaborassero con l’uomo per ingannare e attirare le vittime nella sua casa.

Un agente di polizia vicino alla casa dove sono state trovate decine di corpi interrati, nella città di Chalchuapa, a El Salvador (AP Photo/Salvador Melendez)