L’italiano più seguito sui social

È Khaby Lame, un 21enne che in poche settimane ha accumulato oltre 50 milioni di follower su TikTok grazie a una trovata semplicissima

Khabane Lame ha 21 anni, da circa venti vive a Chivasso (Piemonte), e anche se forse non lo avete mai sentito nominare è l’italiano che ha più follower su un social network. Ne ha infatti ben 53 milioni su TikTok, il social network di brevi video spesso musicali popolarissimo tra gli adolescenti. Sommati ai 12,7 milioni che ha su Instagram, sono più di quelli tra Instagram e TikTok di Chiara Ferragni e Fedez messi insieme. Non solo, Lame è addirittura tra i dieci utenti più seguiti al mondo su TikTok. E i suoi numeri sono in crescita.

Khaby Lame (sui social ha scelto di chiamarsi così) ha raggiunto questi numeri grazie a semplicissimi “reaction videos”, cioè filmati in cui si riprende mentre per l’appunto reagisce ad altri video. Senza mai parlare, individua dei video virali in cui altre persone fanno cose strane complicandole senza motivo (una cosa piuttosto diffusa su TikTok), per poi mostrare come raggiunge lo stesso risultato in modo molto più semplice e naturale. Mantenendo sempre la stessa gestualità e la medesima espressione di annoiata incredulità, quasi di rassegnato sconforto, verso gli inutilmente arzigogolati video altrui.

Lame è su TikTok da oltre un anno ma ha iniziato a fare i suoi cosiddetti reaction video su TikTok solo da qualche settimana, e solo di recente ha iniziato a usare con costanza Instagram, dove sia nelle Storie che nei post mostra e racconta anche altre cose della sua vita.

Lame è nato in Senegal il 9 marzo 2000 ed è arrivato in Italia con i genitori quando aveva circa un anno. Da allora ha sempre vissuto a Chivasso. Intervistato giovedì dalla Stampa, ha detto però di non aver ancora la cittadinanza italiana:

«No, non ce l’ho. Mi dispiace tanto. Non è giusto. Per esempio, per questo viaggio negli Stati Uniti [un viaggio che sta organizzando] è tutto difficile, anche ottenere il visto. Eppure mi hanno invitato come italiano, andrò a Los Angeles come italiano, perché io sono italiano. L’altro giorno il mio video era sui megaschermi di Tokyo e sotto c’era scritto: tiktoker italiano».

Alcuni giorni fa, invece, aveva raccontato ad Affari Italiani di essere cresciuto nelle case popolari, in cui abita ancora, e di aver iniziato a fare video su TikTok «durante il primo lockdown», dopo essere «stato lasciato a casa» da un lavoro che aveva a che fare «con le macchine a controllo numerico», trovato dopo aver fatto una scuola di meccanica.

«Mi sono messo a fare video comici», aveva detto: «ho visto che alla gente piaceva e ho continuato». A proposito del suo format di maggior successo ha poi spiegato: «A me non sono mai piaciuti i trend, i balletti che vanno di moda… Mi volevo distaccare da queste cose, non volevo portare quello che portano tutti ma anzi, volevo essere unico nel mio genere e portare il mio tipo di comicità». Aveva spiegato anche che per «pensare e realizzare» ogni suo video ci metteva in genere una o due ore.

Lame pubblicò il primo dei suoi video su TikTok nel marzo 2020: era un video – non ancora un reaction video – in cui non faceva altro che lavarsi le mani usando un gel disinfettante, però con un po’ di effetti e movimenti a ritmo di “Woah“, la canzone in sottofondo.

@khaby.lame

♬ Woah (feat. D3Mstreet) – KRYPTO9095

Seguirono una serie di altri video domestici, in genere sulla sua “vita in quarantena”, e dopo circa un anno il profilo era arrivato ad avere più o meno un milione di follower. Nel frattempo, Lame collaborò con lo youtuber Kevin Believe a un video riconducibile a quel filone noto come “esperimenti sociali”, in cui si testano le reazioni di certe persone a determinate situazioni (in quel caso atteggiamenti e frasi razziste).

Dopo un po’ di mesi dall’apertura del profilo di Lame arrivarono i primi video del format che lo ha fatto diventare l’italiano più seguito sui social. I numeri sono poi saliti tanto e in fretta negli ultimi due mesi: a inizio aprile il profilo di Lame ha superato i 5 milioni, a metà aprile ha superato i 20 e non ci ha messo molto a oltrepassare i 50. Oggi il profilo TikTok di Lame è tra i dieci più seguiti al mondo e tra i video più visti nella storia del social diversi sono suoi. Questo, in cui sbuccia una banana, ha ottenuto oltre 30 milioni di “Mi piace”.

@khaby.lame

Ig:@khaby00

♬ suono originale – Khabane lame

Intervistato a inizio aprile dal Corriere della Sera – quando diventò l’italiano più seguito su TikTok dopo aver superato Gianluca Vacchi, fermo a 19 milioni di follower – Lame disse: «A essere sincero non mi aspettavo minimamente questo successo. A inizio mese il canale ha avuto un boom e ora sto provando a mantenerlo. La classifica per me comunque è solo un numero: certo, sono contento di essere il primo in Italia, ma il mio scopo resta semplicemente quello di far divertire la gente». Sul come e sul perché iniziò a fare i video per cui ora è noto, si limitò a dire: «ho pubblicato un video che è diventato ancora più virale e ho notato che alle persone piaceva la mia espressione facciale, quindi ho continuato».

In conseguenza del suo successo su TikTok, Lame ha poi iniziato a usare con costanza anche Instagram, dove la sua prima foto postata è del gennaio 2017. Mercoledì sera ha pubblicato alcune Storie mentre assisteva allo stadio alla finale di Coppa Italia seduto insieme ad alcuni ex calciatori intenti a studiare da allenatori, compresi i campioni del mondo Alessandro Del Piero, Luca Toni e Daniele De Rossi. Del Piero è comparso anche in uno dei suoi ultimi video.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Khaby Lame (@khaby00)

Di recente, la Stampa ha chiesto a Lame come faceva e come fa i video, e lui ha risposto: «All’inizio appoggiavo il telefono contro una bottiglia di plastica. Per fare le luci usavo lo schermo bianco del televisore. Da poco ho comprato un telefono nuovo, prima usavo un vecchio iPhone 6S. La tecnologia non è così importante come molti credono».

– Leggi anche: Il ritorno del cinema muto, sui social

Stando ai dati di Social Tracker, su TikTok Lame ha messo più di 800 video e solo nell’ultima settimana i suoi follower su TikTok sono aumentati di oltre il 10 per cento: ne guadagna più o meno un milione al giorno. Su Instagram, invece, la sua crescita è cominciata a inizio aprile, quando in pochi giorni passò da poco più di 100mila follower a più di un milione. E dove, nell’ultima settimana, sta guadagnando una media di quasi 500mila nuovi follower al giorno. In genere, fatta eccezione per le Storie – che ci sono su Instagram e non su TikTok – i video che Lame posta sui due social sono gli stessi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Khaby Lame (@khaby00)

 

Fin qui, i video di Lame – che di fatto sono una presa in giro di certe mode, tendenze e stranezze tipiche di TikTok – hanno avuto successo anche all’estero perché non includono dialoghi in italiano. Visto che sono a loro volta una specie di moda, Lame sta pensando al futuro: ha detto che in futuro gli piacerebbe «far parte di una serie tv comica» e che gli piacerebbe provare a sperimentare anche cose diverse, magari su YouTube e Twitch. Al momento sembra che i suoi interessi siano seguiti dall’agenzia The Akkademia, ed è certo che con lui stia lavorando il social manager Alessandro Riggio. Già ad aprile, comunque, Lame parlò al Corriere della consapevolezza di dover «diversificare».