Fininvest ha venduto la sua quota di partecipazione in Mediobanca

Fininvest, la società finanziaria della famiglia Berlusconi, ha venduto la sua quota di partecipazione nel gruppo Mediobanca, corrispondente a circa il 2 per cento del capitale della società, per circa 174 milioni di euro. Mediobanca è la principale banca d’affari italiana, e Fininvest aveva delle quote dal 2007. Per il momento le partecipazioni di Fininvest sono state acquisite da Unicredit, che dovrebbe agire come mediatore per rivenderle a qualcun altro: ancora non ci sono conferme ufficiali su chi le comprerà, ma diversi giornali, tra cui il Corriere della Sera, scrivono che è probabile che lo faccia Leonardo Del Vecchio attraverso la sua società finanziaria Delfin.

Del Vecchio è il fondatore di Luxottica e uno degli uomini più ricchi d’Italia, e Delfin è già azionista di maggioranza di Mediobanca con il 13,2 per cento delle quote. Lo scorso agosto la Banca Centrale Europea aveva dato il permesso a Delfin di acquisire fino al 20 per cento delle quote di Mediobanca, dopo mesi in cui Delfin aveva manifestato la sua volontà di aumentare le sue quote, suscitando l’opposizione dei manager di Mediobanca che non volevano la presenza di un azionista così forte da essere in grado di condizionarli. A fine maggio 2020 Delfin aveva circa il 9 per cento delle quote di Mediobanca, oggi ne ha il 13,2 per cento: se acquisisse il 2 per cento di Fininvest arriverebbe al 15,2 per cento.

– Leggi anche: Cosa succede tra Del Vecchio e Mediobanca

La sede di Mediobanca in piazzetta Cuccia a Milano (ANSA/UFFICIO STAMPA MEDIOBANCA)