Operazioni di soccorso nella scuola di Kazan dove è avvenuta la sparatoria (AP Photo/Roman Kruchinin)
  • Mondo
  • martedì 11 Maggio 2021

C’è stata una sparatoria in una scuola di Kazan, in Russia

Ci sono almeno 9 morti, tra cui diversi bambini: l'autore dell'attacco è stato arrestato

Operazioni di soccorso nella scuola di Kazan dove è avvenuta la sparatoria (AP Photo/Roman Kruchinin)

Martedì mattina c’è stata una sparatoria in una scuola di Kazan, nello stato del Tatarstan, in Russia. Secondo l’agenzia di stampa russa RIA Novosti sono state uccise 9 persone, tra cui sette bambini e due adulti, e decine di persone sono state ferite. Inizialmente l’agenzia e diversi media russi avevano scritto che i morti erano 11.

Secondo l’agenzia TASS, che cita una fonte delle forze dell’ordine, l’assalitore, un diciannovenne, è stato arrestato. I media russi scrivono che l’assalitore si chiamerebbe Ilnaz Galyaviev, e che prima dell’attacco aveva pubblicato su un proprio canale Telegram un messaggio in cui aveva annunciato la strage. Nel corso dell’attacco ci sarebbe stata anche un’esplosione all’interno della scuola.

Inizialmente i media russi avevano scritto che un secondo assalitore era stato ucciso, citando fonti della polizia, ma successivamente il ministero dell’Interno del Tatarstan ha negato la presenza di un complice di Galyaviev.

Sui social network circolano riprese video della scuola dall’esterno in cui si vedono alcuni studenti lanciarsi dalle finestre per sfuggire alla sparatoria: secondo RIA Novosti almeno due studenti sarebbero morti dopo essersi lanciati dal terzo piano della scuola.