Sono state arrestate due persone accusate dell’attacco incendiario dello scorso 3 aprile in un centro vaccinale a Brescia

Nella notte tra venerdì e sabato sono state arrestate due persone accusate di avere lanciato lo scorso 3 aprile due bombe incendiarie contro una struttura del centro vaccinale di via Morelli a Brescia. Secondo l’ANSA, le due persone coinvolte hanno 51 e 52 anni, sono entrambe bresciane e farebbero parte di un gruppo “no vax”. Nella notte sono state eseguite anche perquisizioni in provincia di Verona, nei confronti di alcuni conoscenti delle due persone arrestate. L’attacco incendiario non aveva causato feriti, ma aveva portato a qualche danno a un tendone dell’area mensa per gli operatori sanitari.

(ANSA/FILIPPO VENEZIA)