• Mondo
  • mercoledì 7 Aprile 2021

Alexei Navalny ha fatto sapere di essere «gravemente malato»

L’oppositore russo Alexei Navalny, in carcere da inizio febbraio, ha fatto sapere tramite i suoi avvocati di essere «gravemente malato». Olga Mikhailova, una degli avvocati che lo seguono, ha detto alla radio russa Ekho Moskvy che Navalny è «in condizioni piuttosto brutte»: ha forti dolore alla schiena, intorpidimento a entrambe le gambe e negli ultimi giorni ha iniziato ad avere tosse e più di 38 di febbre. Navalny ha detto che tre uomini che stanno scontando la pena nello suo stesso reparto stavano ricevendo cure per la tubercolosi.

Navalny dovrà scontare ancora circa 2 anni e mezzo di pena per avere violato la libertà vigilata decisa a seguito di una precedente condanna. La scorsa settimana aveva iniziato uno sciopero della fame per non aver ricevuto cure adeguate per i vari dolori che aveva già detto di provare e per aver subito una continua privazione del sonno, a causa dei frequenti controlli delle guardie nei suoi confronti durante la notte.

Martedì un gruppo di medici che sostengono Navalny ha protestato davanti alla prigione affinché gli venisse permesso di farsi visitare da un medico di sua scelta. La polizia ha arrestato alcune persone, tra cui la sua medica personale Anastasia Vasilyeva e alcuni giornalisti.

– Leggi anche: La finta opposizione politica in Russia

Alexei Navalny in un tribunale di Mosca, lo scorso 20 febbraio. (AP Photo/ Alexander Zemlianichenko, File)