• Mondo
  • martedì 30 Marzo 2021

Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro ha annunciato la sostituzione di sei ministri del suo governo

Lunedì sera il presidente brasiliano Jair Bolsonaro ha annunciato la sostituzione di sei ministri del suo governo: è il rimpasto più ampio dall’inizio della sua presidenza, anche se già in passato c’erano stati dei cambi importanti, soprattutto al ministero della Salute (due settimane fa era stato nominato ministro della Salute Marcelo Queiroga, il quarto a ricoprire la carica dall’inizio della pandemia). L’ultimo rimpasto ha riguardato tra gli altri il ministro degli Esteri e quello della Difesa.

Ernesto Araujo, considerato molto vicino alle posizioni di Bolsonaro, ha dato le dimissioni da ministro degli Esteri dopo aver ricevuto molte critiche per i ritardi nell’acquisto dei vaccini contro il coronavirus. Araujo è accusato di avere sviluppato un’attività diplomatica poco efficace, che avrebbe isolato sempre di più il Brasile, e di avere attaccato più volte la Cina, considerata un alleato prezioso per la fornitura dei vaccini. Al suo posto Bolsonaro ha nominato il diplomatico Carlos Alberto Franco Franca.

Al ministero della Difesa, Bolsonaro ha nominato il generale dell’esercito Walter Souza Braga Netto al posto di Fernando Azevedo e Silva, che si era dimesso inaspettatamente poco dopo Araujo.

Il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro (AP Photo/Eraldo Peres)