• Mondo
  • domenica 14 Marzo 2021

Dimitris Koufodinas ha deciso di terminare il suo sciopero della fame

Dimitris Koufodinas, l’ex terrorista greco e leader del gruppo armato di estrema sinistra “17 Novembre” che sta scontando undici ergastoli, ha deciso di terminare il suo sciopero della fame, iniziato 66 giorni fa. La notizia è stata data dal suo avvocato Ioanna Kourtovik: «ha scelto la vita», ha scritto.

Koufodinas aveva iniziato il suo sciopero della fame l’8 gennaio, per protestare contro il suo trasferimento in un carcere sperduto e difficilmente raggiungibile dalla sua famiglia. Da quasi un mese si trova nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Lamia, nella Grecia centrale.

Nonostante tutto, al momento non sembra che il governo greco – il cui attuale primo ministro è Kyriakos Mitsotakis, il cui cognato fu ucciso da Koufodinas – sia intenzionato ad accettare le richieste fatte da Koufodinas quando iniziò il suo sciopero della fame.

– Leggi anche: Il giorno che la Grecia diventò una dittatura

(Yannis Kotsiaris/InTime News via AP)