L’azienda O bag è indagata per frode fiscale per circa 4 milioni di euro

La Guardia di Finanza ha avviato un’indagine per frode fiscale nei confronti dell’azienda padovana O bag, che produce borse in gomma note in tutto il mondo. Sono indagate in tutto 5 persone, tra cui soci e amministratori della società, e un commercialista con sede nel Regno Unito. La Guardia di Finanza ha eseguito un sequestro preventivo di beni per un valore di oltre 4 milioni di euro, nelle province di Belluno, Padova e Venezia. Secondo l’accusa, la società avrebbe evaso il fisco italiano per 5 anni, dal 2012 al 2016, attraverso un complesso sistema di pagamenti all’estero di royalties non dovute pari a 16,6 milioni di euro, con un’evasione complessivamente di oltre 4 milioni di euro. I pagamenti avvenivano verso società con sede nelle Isole Cayman riconducibili alle persone indagate.

Un negozio di O Bag a Cracovia, in Polonia (Igor Golovniov/SOPA Images/LightRocket via Getty Images)