• Mondo
  • venerdì 26 Febbraio 2021

Il dissidente russo Alexei Navalny è stato trasferito dalla sua prigione di Mosca in un posto non identificato

Il dissidente russo Alexei Navalny, che si trova in carcere dopo una controversa condanna due anni e mezzo per corruzione, è stato trasferito. La notizia è stata confermata da Alexander Kalashnikov, a capo delle carceri russe, che però non ha specificato la località in cui si trova ora Navalny.

L’avvocato di Navalny, Vadim Kobzev, aveva detto all’agenzia di stampa russa Interfax che giovedì era andato a trovarlo nella prigione di Mosca in cui Navalny era detenuto fino al giorno prima, e non lo aveva trovato. Associated Press nota che nei giorni scorsi alcuni media russi avevano anticipato che Navalny sarebbe stato trasferito in un carcere nell’ovest del paese.

La condanna di Navalny ha generato una serie di manifestazioni di protesta che in Russia non si vedevano da molti anni. Da settimane i paesi occidentali accusano il presidente autoritario Vladimir Putin di avere incastrato Navalny con un processo-farsa, e chiedono che il dissidente sia rilasciato al più presto.

(AP Photo/Alexander Zemlianichenko)