• Mondo
  • venerdì 15 Gennaio 2021

Joe Biden ha presentato un piano da 1.900 miliardi di dollari per aiutare gli americani durante la pandemia

Il presidente eletto degli Stati Uniti, Joe Biden, giovedì ha presentato una proposta di un pacchetto di aiuti economici ai cittadini dal valore di mille e novecento miliardi di dollari. Biden entrerà in carica a partire dal 20 di gennaio, e la proposta dovrà essere presentata al Congresso, dove il Partito Democratico ha la maggioranza sia alla Camera sia al Senato (dopo i ballottaggi di inizio gennaio in Georgia).

– Leggi anche: Perché la vittoria dei Demoratici in Georgia è così importante

Il pacchetto include un bonus di 1.400 dollari per persona da inviare alla maggior parte delle famiglie in aggiunta ai 600 già approvati dal Congresso a fine dicembre, per mantenere la recente promessa di dare 2.000 dollari a testa agli americani. Questa misura, da sola, comporta l’utilizzo della metà dei fondi.

Il resto comprende 400 miliardi di dollari per contrastare la pandemia, tra cui 20 miliardi per un “programma nazionale vaccini”: la scorsa settimana, Biden ha promesso che entro il suo centesimo giorno di presidenza 100 milioni di americani avranno ottenuto almeno una dose di vaccino. Il presidente eletto prevede inoltre di stanziare fondi per riaprire le scuole in sicurezza, sempre entro i primi 100 giorni. Biden vuole stanziare anche 350 miliardi di dollari di aiuti agli stati, aumentare il sussidio di disoccupazione a 400 dollari a settimana, e dare aiuti ulteriori alle famiglie con bambini piccoli.

Biden ha fatto sapere che vuole ottenere i fondi per il suo piano facendo debito. Durante il discorso di presentazione del progetto, ha detto che «La salute della nostra nazione è in gioco», e che ripristinarla «non sarà un’operazione a buon mercato, ma fallire ci costerà molto di più».

Le cose da sapere sul coronavirus

(Alex Wong/Getty Images)