Nel 2020 il PIL della Germania si è ridotto del 5 per cento, un dato migliore rispetto alle aspettative

L’ufficio statistico del governo tedesco ha comunicato che nel 2020 il PIL della Germania si è ridotto del 5 per cento, in gran parte per via delle conseguenze della pandemia da coronavirus. Bloomberg fa notare inoltre che il rapporto fra deficit e PIL è salito al 4,8 per cento, un dato che non si vedeva dal 1995. Più in generale, era dai tempi della crisi economica del 2009 che il PIL tedesco non si contraeva in questo modo: in quell’occasione era calato del 5,7 per cento.

Eppure il dato è migliore delle aspettative, e probabilmente inferiore alla contrazione che verrà registrata negli altri paesi europei più sviluppati come Francia, Italia e Spagna. In estate la Commissione Europea aveva ipotizzato per la Germania una riduzione del 6,25 per cento del PIL. I tre paesi sopra citati non hanno ancora diffuso le proprie stime e per tutti e tre ci si aspetta una contrazione intorno al 10 per cento.

 

Le cose da sapere sul coronavirus

(Jens Schlueter/Getty Images)