• Mondo
  • sabato 2 Gennaio 2021

Il Congresso statunitense ha annullato per la prima volta un veto di Donald Trump

Venerdì il Congresso statunitense ha annullato il veto di Donald Trump a una legge di finanziamento all’esercito: è stato il primo caso durante la presidenza Trump in cui il Congresso ha annullato un veto del presidente, approvando una legge contro la sua volontà. La legge in questione, tra le altre cose, prevede un aumento degli stipendi per i membri delle forze armate statunitensi, ma era stata bloccata da Trump perché include l’obbligo di eliminare dai nomi delle basi militari statunitensi i riferimenti ai leader dell’esercito confederato e perché Trump voleva che comprendesse anche l’abolizione di una legge che riguarda i social network (una questione slegata dal finanziamento dell’esercito).

Negli Stati Uniti, il presidente ha il potere di bloccare qualunque legge approvata dal Congresso – il cosiddetto veto –, ma il Congresso ha a sua volta la possibilità di annullare il veto con un voto alla Camera e al Senato per il quale è necessaria una maggioranza dei due terzi dei membri. La legge sull’esercito era stata approvata con un accordo tra i Repubblicani e i Democratici, che si sono alleati anche per annullare il veto ottenendo facilmente la maggioranza richiesta per farlo sia alla Camera che al Senato.