• Italia
  • mercoledì 30 Dicembre 2020

È stato arrestato un uomo per l’omicidio di Agitu Gudeta

Nella notte è stato arrestato un uomo per l’omicidio di Agitu Gudeta, una nota imprenditrice etiope che lavorava in Trentino, trovata morta martedì 29 dicembre nella sua casa di Frassilongo, in provincia di Trento. L’uomo si chiama Adams Suleimani, è ghanese e ha 32 anni: lavorava come collaboratore nell’impresa di Agitu Gudeta, dove si occupava del pascolo delle capre. L’uomo, scrivono i giornali Il Dolomiti e Trentinoavrebbe confessato ai carabinieri di aver colpito la donna durante una lite per motivi economici.

Agitu Gudeta aveva 42 anni, era arrivata in Italia nel 2010 dall’Etiopia, dove era scappata a violenze e persecuzioni da parte del governo. Da alcuni anni aveva avviato una azienda di formaggi e prodotti caprini dal notevole successo, la Capra Felice, che di recente aveva aperto un negozio anche nel centro di Trento. Qualche mese fa il giornale locale Dolomiti l’aveva definita «la pastora più nota del Trentino».

– Leggi anche: La morte di Agitu Gudeta