La Commissione Europea ha autorizzato Google ad acquisire Fitbit

Giovedì Alphabet, la società che controlla Google, ha ricevuto l’autorizzazione della Commissione Europea all’acquisizione, per 2,1 miliardi di dollari (circa 1,8 miliardi di euro), di Fitbit, l’azienda produttrice di smartwatch, specializzata soprattutto in dispositivi che rilevano l’attività fisica. L’autorizzazione all’acquisizione è arrivata dopo che Alphabet aveva concordato con la Commissione alcune restrizioni sull’utilizzo dei dati relativi alla salute dei clienti.

A novembre del 2019 Alphabet aveva infatti annunciato che avrebbe acquistato il produttore di smartwatch, ma lo scorso agosto la Commissione Europea aveva avviato un’indagine per esaminare la proposta. Margrethe Vestager, Commissaria europea alla Concorrenza, aveva spiegato che l’utilizzo di dispositivi come gli smartwatch nei prossimi anni sarebbe stato sempre più diffuso, e pertanto sarebbero cresciuta non solo la quantità di dati accumulati dai dispositivi, ma anche, di conseguenza, le notizie sullo stile di vita e sullo stato di salute di chi li usa. Vestager aveva detto quindi che l’indagine della Commissione Europea mirava ad «assicurare che la gestione da parte di Google dei dati raccolti attraverso i dispositivi mobili in seguito all’acquisizione non turbi la competitività di mercato».

La Commissione Europea aveva sottolineato che con l’acquisizione di Fitbit da parte di Alphabet, Google avrebbe avuto una posizione dominante sul mercato, a svantaggio dei suoi concorrenti: Google, di fatto, non solo avrebbe venduto un proprio prodotto e i servizi collegati sulla propria piattaforma di ricerca, ma avrebbe potuto usare i dati raccolti dai dispositivi mobili per analizzare le abitudini degli utenti e piazzare annunci pubblicitari personalizzati.

La Commissione Europea, dopo l’approvazione dell’accordo, ha dichiarato di aver concordato con Google regole per limitare che approfitti della sua posizione dominante sul mercato, che saranno in vigore per 10 anni con la possibilità di un ulteriore rinnovo per altri 10. Google memorizzerà i dati degli utenti Fitbit separatamente rispetto ai dati di Google utilizzati per la pubblicità e non utilizzerà i dati di Fitbit e altri dispositivi indossabili per Google Ads, il software che permette di inserire spazi pubblicitari all’interno delle pagine di ricerca di Google. Gli utenti potranno decidere se memorizzare i propri dati sanitari sul proprio account Google o Fitbit.

Vuoi capire meglio cosa succede in Europa?

(Rich Fury/Getty Images for Fitbit)