(Tim Boyle/Newsmakers, Getty Images)

Un regalo di Natale al giorno: -15

Un gran bel disco, insieme a qualche dritta perché piaccia ancora prima di essere ascoltato

(Tim Boyle/Newsmakers, Getty Images)

Ogni anno, quando arriva dicembre, ci spremiamo le meningi per dare una mano a chi è a corto di idee sui regali. Quest’anno abbiamo selezionato esempi molto belli di grandi classici natalizi: per un mese, fino al 24 dicembre, ve ne suggeriamo uno al giorno, che si possa acquistare facilmente online e senza aspettare troppo. Magari può funzionare per qualcuno che conoscete. Altrimenti ci riproviamo il giorno dopo.

I dischi ricadono in quella categoria di regali a rischio “reazione goffa e imbarazzo”, per una concreta ragione di fatto: che il loro valore non è percepito immediatamente alla consegna, quindi il destinatario deve fingere di essere felice senza averne reali ragioni, e il regalatore deve fingere di non comprendere che quella felicità è inevitabilmente artefatta per gentilezza. Tutto sarà risolto successivamente, quando dopo l’ascolto il destinatario manderà un messaggio per dire «che bellezza il disco che mi hai regalato!» e negli anni a venire penserà sempre al regalatore in relazione a quel disco. Per ottenere questo, il disco deve essere un bel disco, ma questa è la parte facile.

Per scongiurare il momento “reazione goffa e imbarazzo”, invece, il trucco è riempirlo immediatamente con delle informazioni che rendano la scelta particolare e originale e distraggano il destinatario dalla necessità di reagire. Per esempio, «lui è il cantante dei National, loro sono una rock band che è stata molto di culto fino a qualche anno fa ma ormai hanno grandi successi e popolarità (un altro dei National è quello che ha scritto e prodotto questo disco di Taylor Swift che sta andando fortissimo, l’hai sentito?); adesso ha fatto questo disco da solo, che è un po’ un classico disco rock ma di grande dolcezza e lui ha una voce stupenda. Ci sono alcune canzoni molto belle, e ho pensato che ti sarebbero piaciute, e poi mi piaceva regalartelo anche per la copertina, bella, no?». E da lì a parlare di copertine e di quadri è tutta in discesa, e ne siamo fuori. Quanto ai giorni e agli anni a venire, quella è la parte facile: Serpentine Prison di Matt Berninger è un gran bel disco.

Se tra le persone a cui dovete fare un regalo nessuna ha un giradischi (o un lettore CD) potete dare un’occhiata alle precedenti caselle del nostro “calendario dell’avvento” di idee di regali di Natale. Se invece più che un disco vorreste regalare un giradischi, qui sono spiegate le basi per acquistarne uno.

***

Disclaimer: con alcuni dei siti linkati nella sezione Consumismi il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Ma potete anche cercare le stesse cose su Google. Se invece volete saperne di più di questi link, qui c’è una spiegazione lunga.