La Francia ha multato Google e Amazon per violazione della legge sui cookie

Giovedì la Commissione nazionale francese per l’informazione e la libertà (CNIL), autorità francese per la tutela dei diritti alla privacy, ha annunciato di aver multato Google e Amazon per il mancato rispetto delle regole sui cookie, i file utilizzati per tenere traccia delle attività degli utenti. Google dovrà pagare una multa di 100 milioni di euro per tre violazioni della legge francese sulla protezione dei dati e Amazon una sanzione di 35 milioni di euro per due violazioni.

La CNIL ha detto che entrambe le società hanno inserito cookie pubblicitari sui computer degli utenti «senza ottenere il consenso preventivo e senza fornire informazioni adeguate».

Sempre secondo la CNIL, Google avrebbe realizzato «profitti significativi (…) derivanti dai proventi pubblicitari generati indirettamente dai dati raccolti dai cookie pubblicitari». L’uso dei cookie da parte di Amazon inoltre avrebbe reso possibili annunci personalizzati, consentendole di «avere una visibilità privilegiata dei suoi prodotti in altri siti web». Le indagini su Amazon sono state condotte tra dicembre del 2019 e maggio del 2020, mentre quelle su Google a marzo del 2020.

(AP Photo/Don Ryan)