Per la prima volta dopo gli incidenti, Boeing ha ricevuto un grosso ordine per gli aerei 737 Max, da Ryanair

Ryanair, la compagnia aerea low-cost irlandese, ha fatto un ordine per comprare 75 nuovi aeroplani Boeing 737 Max: è il primo grosso ordine di fornitura per questi velivoli dopo che l’anno scorso le autorità di tutto il mondo ne hanno vietato l’utilizzo a seguito di due gravi incidenti, in cui in tutto sono morte 346 persone.

I due incidenti — quelli del volo Lion Air 610 caduto in Indonesia il 28 ottobre 2018 e del volo Ethiopian Airlines 302 caduto in Etiopia il 10 marzo 2019 — furono provocati, secondo gli esperti, da un malfunzionamento di un sensore legato a un meccanismo elettronico per evitare lo stallo durante il volo. Agli incidenti contribuirono cattive pratiche aziendali di Boeing e negligenze e connivenze da parte della Federal Aviation Administration (FAA), l’agenzia governativa statunitense che si occupa di aviazione civile, come hanno rivelato le inchieste giudiziarie.

Dopo più di un anno di divieto di volo, però, Boeing dovrebbe aver risolto tutti i problemi, e il mese scorso la FAA ha dichiarato il 737 Max nuovamente sicuro e pronto all’utilizzo. Nei prossimi mesi ci si aspetta che le autorità per l’aviazione civile degli altri paesi del mondo facciano lo stesso — alcune l’hanno già fatto.

– Leggi anche: Il ritorno dei Boeing 737 Max

Ryanair ieri ha confermato un ordine di 135 velivoli fatto prima dei disastri aerei, e inoltre ha esercitato un’opzione contenuta nel contratto per comprarne altri 75. Non si sa esattamente quanto abbia pagato: secondo il Wall Street Journal il prezzo di tutti gli aerei ammonta a circa 7 miliardi di dollari, ma Ryanair è famosa per ottenere forti sconti. Prima di Ryanair, in realtà, c’erano state altre due piccole vendite di 737 Max quest’anno: Boeing aveva venduto due aerei a una piccola compagnia polacca e tre a un cliente di cui non si conosce l’identità.

(David Ryder/Getty Images)