• Mondo
  • domenica 29 Novembre 2020

In Svizzera sono state respinte le proposte di legge di iniziativa popolare su responsabilità delle multinazionali e finanziamenti all’industria delle armi

In Svizzera sono state respinte le proposte di legge di iniziativa popolare su responsabilità delle multinazionali nei confronti dei loro partner fuori dalla Svizzera e sui finanziamenti all’industria delle armi, su cui si è votato oggi.

– Leggi anche: Le due proposte di iniziativa popolare in Svizzera che potevano avere conseguenze in tutto il mondo

La proposta sulla responsabilità delle multinazionali era stata approvata dalla maggioranza degli elettori che hanno partecipato al voto, con circa il 50,7 per cento, ma non nella maggioranza dei ventisei cantoni, requisito necessario per far approvare l’iniziativa. SwissInfo scrive infatti che «solo otto cantoni e un semi-cantone hanno infatti approvato la proposta», mentre «la maggioranza dei cantoni della Svizzera tedesca si è schierata in modo compatto contro l’iniziativa». È successo solo dieci volte nella storia della Svizzera che la maggioranza dei votanti decidesse in un modo e la maggioranza dei cantoni in un altro.

L’iniziativa sul finanziamento all’industria delle armi è stata invece respinta con un margine di circa 11 punti.