• Mondo
  • mercoledì 18 Novembre 2020

Settantadue persone sono state arrestate a bordo di un peschereccio che si avvicinava alle coste inglesi

Settantadue persone sono state arrestate dopo essere state trovate a bordo di un peschereccio al largo di Great Yarmouth, sulla costa est dell’Inghilterra. La NCA (National Crime Agency, l’agenzia del Regno Unito che si occupa, tra le altre cose, di criminalità organizzata e traffico di esseri umani) ha detto che l’imbarcazione era salpata da Ostenda, in Belgio: è stata intercettata martedì sera ed è stata scortata nel porto di Harwich nelle prime ore di mercoledì.

Tra le persone arrestate ci sono tre membri dell’equipaggio, uno di nazionalità lettone e due di nazionalità ucraina: sono accusati di favoreggiamento dell’immigrazione irregolare. Le altre sessantanove persone trovate a bordo sono di nazionalità albanese, e sono accusate di aver cercato di entrare illegalmente nel Regno Unito.