• Mondo
  • mercoledì 11 Novembre 2020

Diverse persone sono state ferite a causa dell’esplosione di una bomba a Gedda, in Arabia Saudita

Mercoledì diverse persone sono state ferite in un attentato a Gedda in Arabia Saudita. Una bomba è esplosa al cimitero per i non musulmani mentre i funzionari di diversi consolati stavano celebrando il Giorno della Memoria, la festività che ricorda la fine della Prima Guerra Mondiale. La notizia è stata data dal ministero degli esteri francese che ha definito l’attentato «codardo e ingiustificabile».

La giornalista francese Clarence Rodriguez, che vive in Arabia Saudita, ha twittato alcune fotografie che mostrano il luogo dell’attentato. Secondo Rodriguez alla cerimonia erano presenti i consoli generali di Francia, Irlanda e Regno Unito e ha ipotizzato che potesse trattarsi di un nuovo attacco nei confronti della Francia. Era presente anche il console italiano Stefano Stucci che, secondo quanto riferito dal ministero degli esteri, è illeso.

Lo scorso 29 ottobre, poco ore dopo l’attacco terroristico a Nizza in cui furono uccise tre persone, una guardia del consolato francese a Gedda era stata accoltellata e ferita da un saudita. Dopo l’attacco al cimitero il consolato francese a Gedda ha chiesto ai connazionali in Arabia Saudita di «esercitare la massima vigilanza».

Il cimitero per non musulmani di Gedda (Twitter @NamanTarcha)