(Eni)

Nella scuola d’impresa di Eni si impara con una webserie

I 12 episodi interattivi di "The Rising Star Hotel" permettono di mettersi nei panni di due giovani startupper per mettere alla prova le proprie competenze manageriali

(Eni)

Giovedì è cominciata la scuola per aspiranti imprenditrici e imprenditori, gratuita e online, fondata da Eni, la più importante azienda energetica italiana. È Human Knowledge Program Open di Joule, un percorso di formazione che Eni ha aperto lo scorso maggio per favorire lo sviluppo di nuove imprese in Italia, non necessariamente legate al settore energetico, ma innovative e sostenibili per l’ambiente. Anche il metodo di apprendimento proposto da questa scuola è innovativo: il percorso dei partecipanti sarà accompagnato dai 12 episodi di una webserie interattiva che racconta la storia di un’imprenditrice e un imprenditore.

Come funziona Joule
Joule – che deve il suo nome all’unità di misura dell’energia, il joule, comunemente pronunciato “gia-ul” – è composta da due percorsi formativi. Il primo è un corso di formazione, in parte online e in parte in presenza, della durata di sei mesi: si chiama Human Knowledge Program Blended, ed è cominciato all’inizio di questo mese con 25 partecipanti. Il secondo è appunto lo Human Knowledge Program Open, che invece è solo online ed è aperto a tutti.

All’interno di Joule c’è anche un acceleratore di startup, cioè un programma per fornire a nuove imprese un sostegno metodologico, logistico e finanziario per avviare i propri affari. Si chiama Energizer ed è pensato per sostenere le nuove imprese pensate per avere un basso impatto ambientale. È un acceleratore “equity free”: cioè non investe nelle startup in cambio di una quota di partecipazione, ma lo fa senza scopo di lucro. A regime potranno far parte del programma 10 nuove imprese.

L’Open Program di Joule e The Rising Star Hotel
La webserie che accompagnerà il percorso di apprendimento dei partecipanti all’Open Program di Joule si intitola The Rising Star Hotel ed è stata prodotta da Think Cattleya, la casa di produzione pubblicitaria del gruppo Cattleya. La storia dei due protagonisti, Anna e Pietro, è ispirata a quella di Rice House, una startup della provincia di Biella che recupera gli scarti della coltivazione del riso per convertirli in prodotti per l’edilizia, come intonaci e pannelli isolanti.

Per i partecipanti all’Open Program di Joule seguire gli episodi della serie sarà un’esperienza formativa perché, mettendosi nei panni dei protagonisti, potranno fare per loro delle scelte come quelle che si incontrano quotidianamente nel lavoro imprenditoriale. La trama della serie evolverà a seconda delle decisioni prese dai partecipanti, portando a esiti diversi.

Da una scena di “The Rising Star Hotel”

I partecipanti hanno a disposizione anche una app, Skills Coach, per allenare le cosiddette soft skills che secondo le scuole manageriali contemporanee sono fondamentali per mandare avanti un’attività di impresa: sono ad esempio il saper comunicare in modo efficace, riuscire a lavorare bene in gruppo e gestire le situazioni stressanti. Inoltre attraverso il programma di apprendimento i partecipanti potranno imparare come funziona il lavoro degli imprenditori partendo da storie di successo reali.

Come lo Human Knowledge Program Blended, anche la versione Open è gratuita, per partecipare basta iscriversi qui, anche utilizzando il proprio account Google.

TAG: