• martedì 27 Ottobre 2020

A Roma ci sono stati degli scontri tra la polizia e alcuni militanti di Forza Nuova

In Piazza del Popolo a Roma ci sono stati degli scontri tra la polizia e alcuni militanti di Forza Nuova che si erano radunati per protestare contro le restrizioni imposte dal nuovo decreto del presidente del Consiglio (DPCM) per contenere la diffusione del contagio da coronavirus. Si sarebbero infiltrati in un altro corteo partito da piazza Cavour, al quale avevano partecipato, pacificamente, numerosi commercianti.

I militanti di Forza Nuova avevano la bandiera italiana, urlavano slogan contro il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e hanno lanciato delle bombe carta. Fra loro, precisa il Corriere della Sera, erano presenti Roberto Fiore e Giuliano Castellino, leader nazionale e locale del movimento.

– Leggi anche: Le proteste contro l’ultimo DPCM

La polizia ha utilizzato gli idranti per disperdere il corteo. Gli scontri si sono poi spostati verso Porta Flaminia e su Ponte Regina Margherita: sono stati danneggiati dei monopattini e dei motorini parcheggiati nella zona, alcuni cassonetti e i vetri di una camionetta dei carabinieri.