Un’altra canzone di Nina Simone

Era già un anno che non ne ascoltavamo una, c'è voluta una brutta notizia

American singer, songwriter, pianist, arranger, and activist Nina Simone (1933 - 2003), UK, 14th September 1979. (Photo by Mike Lawn/Evening Standard/Hulton Archive/Getty Images)

Le Canzoni è la newsletter quotidiana che ricevono gli abbonati del Post, scritta e confezionata da Luca Sofri (peraltro direttore del Post): e che parla, imprevedibilmente, di canzoni. Una per ogni sera, ci si iscrive qui.
Germano Nicolini, comandante partigiano di cui erano fatte le leggende, è morto sabato a quasi 101 anni. Tra le altre cose, era stato celebrato dai CSI in Linea Gotica.
Comandante Diavolo Monaco Obbediente
Giovane Staffetta Ribelle Combattente
la mia Piccola Patria dietro la linea gotica
sa scegliersi la parte

Da quando ne avevamo parlato, il giochino condiviso su TikTok e altri social network di riprendersi su degli skateboard (o varianti) mentre si canta Dreams dei Fleetwood Mac è dilagato. La canzone e il disco (già uno dei più venduti di sempre) sono tornati nelle classifiche americane, ci sono state pure la versione di Stevie Nicks (prudente) e quella equina di Lindsey Buckingham (ma anche Shakira).
Sabato erano stati 40 anni dalla pubblicazione di (Just like) Starting over, la canzone con cui John Lennon tornò a manifestarsi al mondo dopo cinque anni, nel 1980. L'ellepì uscì tre settimane dopo, quello con le canzoni mezze sue e mezze di Yoko Ono: le sue molto buone, quelle di lei no (non sono un anti Yoko: ma erano davvero bruttine, e fastidiosamente incastrate tra una e l'altra di Lennon). Copertina molto bella. Ma tutto divenne irrilevante subito dopo, l'8 dicembre.
Let's take a chance and fly away somewhere

Abbonati al

Questa pagina fa parte dei contenuti visibili agli abbonati del Post. Se lo sei puoi accedere, se non lo sei puoi esserlo.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.