Gli Stati Uniti avvieranno una causa antitrust nei confronti di Google, secondo diverse fonti

Martedì il dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti avvierà una causa antitrust nei confronti di Google, per quanto riguarda il suo motore di ricerca e la posizione dominante che ricopre in diversi altri settori, compreso quello della pubblicità. A dare la notizia citando alti funzionari del dipartimento sono state diverse fonti, tra cui il Wall Street JournalReuters Associated Press. 

La causa, che dovrebbe essere gestita dal tribunale federale di Washington, è l’iniziativa giudiziaria più forte decisa dagli Stati Uniti nei confronti di una grande azienda del settore tecnologico negli ultimi decenni. Secondo il dipartimento, scrive il Wall Street Journal, Google starebbe da anni mantenendo il suo ruolo di monopolio attraverso una rete illegale di accordi commerciali con il fine di escludere i concorrenti.

Il dipartimento di Giustizia sosterrà la tesi che Google utilizzi miliardi di dollari raccolti con gli annunci pubblicitari sulla sua piattaforma per pagare gli sviluppatori di browser, come Safari di Apple, affinché mantengano Google come motore di ricerca predefinito. Attraverso questa pratica Google sarebbe riuscito ad essere il motore di ricerca predefinito su centinaia di milioni di dispositivi americani, con poche opportunità per qualsiasi altra azienda di fare concorrenza.

(John Nacion/SOPA Images via ZUMA Wire/ANSA)