• Mondo
  • venerdì 16 Ottobre 2020

L’ex ministro della Difesa messicano è stato arrestato a Los Angeles

Il generale Salvador Cienfuegos Zepeda, ex ministro della Difesa messicano, è stato arrestato giovedì notte al suo arrivo all’aeroporto internazionale di Los Angeles con l’accusa di traffico di droga e riciclaggio di denaro negli Stati Uniti. È la prima volta che un alto ufficiale messicano viene arrestato negli Stati Uniti per questi reati. A dare la notizia del suo arresto è stato il governo messicano.

Cienfuegos Zepeda, che era arrivato a Los Angeles con la sua famiglia, è stato ministro della Difesa del Messico dal 2012 al 2018, durante la presidenza di Enrique Peña Nieto. È stato arrestato per ordine della DEA, la Drug Enforcement Administration, l’agenzia federale antidroga statunitense.

A dicembre del 2019 Genaro García Luna, che era stato a capo dell’Agenzia investigativa federale del Messico dal 2001 al 2005, l’equivalente messicana dell’FBI, era stato arrestato a Dallas, in Texas, e accusato dalla procura distrettuale di New York di aver preso tangenti, mentre guidava l’agenzia, per proteggere il cartello della droga di Sinaloa, una delle più potenti organizzazioni criminali del Messico.

Il generale messicano Salvador Cienfuegos Zepeda, allora ministro della Difesa, a Città del Messico, il 24 aprile 2014 (Shannon Stapleton-Pool/Getty Images)