• Cultura
  • Questo articolo ha più di due anni

I nuovi servizi per lo streaming di gruppo

Disney+ ha appena lanciato il suo negli Stati Uniti, ma ce ne sono altri: l'idea è rendere collettiva la visione tra persone a distanza

Negli Stati Uniti il servizio di streaming Disney+ ha lanciato una nuova funzione per permettere agli utenti di guardare insieme, seppur da luoghi diversi, gli stessi contenuti. La nuova funzione, chiamata GroupWatch, consente la visione collettiva a un massimo di sette abbonati e permette a ognuno di loro di interagire con una serie di emoji e di mettere in pausa e far andare indietro oppure avanti (per tutti) i contenuti in riproduzione. GroupWatch – che non è ancora disponibile in Italia, ma potrebbe arrivare entro la fine dell’anno – si può usare dal web, dalle smart TV e dai dispositivi mobili. Al momento in GroupWatch non c’è ancora una vera e propria chat per interagire con dei messaggi, ma un portavoce di Disney+ ha detto a Gizmodo che potrebbe arrivare in futuro.

Nella pratica, quindi, un utente statunitense intenzionato a far partire una visione collettiva con GroupWatch deve selezionare l’apposita icona, invitare i propri amici e, quando vuole, far partire la visione sincronizzata. Chi arriva in ritardo può comunque partecipare, iniziando però la visione dal punto in cui già si trovano gli altri.

– Leggi anche: Netflix, ma più veloce

Disney+, comunque, non è il primo servizio di streaming a offrire questa possibilità: già da qualche mese sia Amazon Prime Video che Twitch (sempre controllato da Amazon) prevedono una simile possibilità. Altri servizi non ufficiali, nella maggior parte dei casi delle estensioni per browser, permettevano già di guardare insieme e in modo sincrono, in certi casi commentare in una chat, contenuti di Netflix e anche di YouTube. Tra i più diffusi ci sono Scener (presentato come “il cinema virtuale”) e Netflix Party, la cui estensione per Chrome è stata scaricata da oltre 10 milioni di utenti.

Servizi come Scener e Netflix Party – che permettono di fare online quello che già si poteva fare decenni fa al telefono, così come fanno i due protagonisti di Harry ti presento Sally guardando il film Casablanca – hanno avuto particolare successo nei primi mesi del 2020, dopo le limitazioni ai movimenti dovute alla pandemia da coronavirus.

– Leggi anche: Perché Harry ti presento Sally è speciale