• Mondo
  • giovedì 1 Ottobre 2020

La Borsa di Tokyo ha interrotto gli scambi per la prima volta dal 1999

Il primo ottobre la borsa di Tokyo rimarrà chiusa per la prima volta da quando è stato adottato il sistema elettronico di scambi, nel 1999. La chiusura delle negoziazioni è dovuta a problemi tecnici e sembrerebbe riguardare anche altre borse più piccole del Giappone – quelle di Nagoya, Fukuoka e Sapporo – che utilizzano lo stesso sistema di scambio delle informazioni di Tokyo, che si è bloccato per motivi ancora da accertare. Il mercato azionario giapponese è il terzo più grande del mondo dopo quello statunitense e quello cinese.

Il segretario capo di gabinetto Katsunobu Kato ha detto che il governo sta indagando sulle cause della sospensione. Alla domanda se si potrebbe trattare di un attacco hacker ha risposto che per il momento non è un’ipotesi di cui si sta parlando. In questi giorni altri mercati asiatici, come Cina, Hong Kong e Corea del Sud, sono chiusi per festività locali.

(DBA/FRANCK ROBICHON)