• Mondo
  • lunedì 28 Settembre 2020

Nei Paesi Bassi verranno introdotte nuove restrizioni per il coronavirus

Da domani nei Paesi Bassi verranno introdotte nuove restrizioni per il coronavirus: lo ha annunciato il primo ministro Mark Rutte durante una conferenza stampa. «Il numero di infezioni e ricoveri in ospedale si sta alzando rapidamente. Insieme dobbiamo ridurre il numero delle occasioni di contatto, per evitare misure più severe e una maggiore diffusione del coronavirus». Rutte ha parlato in particolare di Amsterdam, Rotterdam e L’Aia spiegando che la situazione è diventata «seria» e che richiede dunque un’azione urgente.

Da domani alle ore 18.00 e per almeno tre settimane, Rutte ha chiesto ai residenti delle tre città più grandi del paese di evitare i viaggi non essenziali, ha consigliato di lavorare da casa e di limitare gli incontri all’interno delle case a un massimo di tre persone. Ristoranti e bar dovranno inoltre chiudere entro le 22.00 e le manifestazioni sportive si svolgeranno senza tifosi. Sarà infine obbligatorio indossare le mascherine non solo sui mezzi pubblici, ma anche all’interno dei negozi che potranno negare l’ingresso a coloro che non la portano. Lunedì, nel paese, sono stati segnalati 2.914 nuovi casi.

Mark Rutte a Berlino, 9 luglio 2020 (Bernd von Jutrczenka/Pool via AP)