esplosione-bangladesh
  • Mondo
  • sabato 5 Settembre 2020

In Bangladesh un gasdotto sotterraneo è esploso vicino a una moschea: ci sono almeno 16 morti

esplosione-bangladesh

Un gasdotto sotterraneo è esploso in Bangladesh, nella provincia di Narayanganj, a circa venti chilometri dalla capitale Dacca, causando almeno 16 morti e 37 feriti. Il gasdotto si trova vicino a una moschea ed è esploso mentre erano in corso le preghiere serali: secondo la coordinatrice dell’unità di soccorso, il bilancio dei morti potrebbe aggravarsi, dato che alcuni feriti si trovano in gravi condizioni a causa delle ustioni. Secondo i vigili del fuoco l’esplosione è stata causata da una perdita della conduttura che ha propagato il gas all’interno della moschea.

In Bangladesh incidenti simili avvengono piuttosto di frequente: a febbraio dello scorso anno un cortocircuito elettrico aveva causato 8 morti e 50 feriti, e sei mesi dopo un altro incendio aveva distrutto gran parte di una baraccopoli, lasciando 3mila persone senza casa.

(EPA/STR/ANSA)