• Mondo
  • domenica 23 Agosto 2020

In Francia si cercano i responsabili di alcune scritte negazioniste apparse nel memoriale di Oradour-sur-Glane

Alcune scritte negazioniste sono state trovate sui muri del borgo abbandonato di Oradour-sur-Glane, luogo del più grave massacro di civili francesi compiuto dalla Germania Nazista durante la Seconda guerra mondiale. Le scritte sono state trovate venerdì dalle autorità locali; nello stesso giorno il ministro della Giustizia francese, Eric Dupond-Moretti, ha detto di avere avviato le indagini per trovare i responsabili.

Il 10 giugno 1944 una divisione corazzata delle Waffen-SS uccise 642 abitanti di Oradour-sur-Glane e diede fuoco al borgo come rappresaglia per l’uccisione del comandante Helmut Kämpfe ad opera della resistenza francese. Al termine della guerra, le rovine di Oradour-sur-Glane divennero un memoriale all’aperto.