• Italia
  • giovedì 13 Agosto 2020

Chi arriva in Italia da Croazia, Grecia, Malta e Spagna sarà sottoposto al tampone per il coronavirus

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato un’ordinanza che impone «test molecolare o antigenico, da effettuarsi con tampone» per chi arriva in Italia da Croazia, Grecia, Malta e Spagna. L’ordinanza del ministro arriva dopo che alcune regioni avevano deciso autonomamente di emettere ordinanze analoghe alla luce del recente aumento di persone positive al coronavirus di ritorno dalle vacanze in questi paesi.

– Leggi anche: Cosa sappiamo del vaccino della Russia

L’ordinanza prevede due alternative per chi ha soggiornato in questi paesi nei 14 giorni precedenti al proprio arrivo in Italia: possono presentare l’attestazione di essersi sottoposte, nelle 72 ore antecedenti all’ingresso in Italia, ad un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone e risultato negativo; oppure devono sottoporsi ad un test al momento dell’arrivo (in aeroporto, porto o luogo di confine) o entro 48 ore dall’ingresso in Italia, presso l’azienda sanitaria locale di riferimento. In questo caso l’ordinanza specifica che in attesa di sottoporsi al test le persone sono sottoposte all’isolamento fiduciario presso la propria abitazione. Nell’ordinanza, inoltre, viene aggiunta la Colombia alla lista dei paesi per cui è previsto divieto di ingresso e transito in Italia.

(ANSA/TINO ROMANO)