Il luogo del ritrovamento del corpo di Viviana Parisi (ANSA/CARMELO IMBESI)
  • Italia
  • domenica 9 Agosto 2020

Cosa sappiamo della donna scomparsa con il figlio in Sicilia

Il suo corpo è stato trovato ieri non lontano dal posto in cui era stata vista per l'ultima volta il 3 agosto, il bambino non è ancora stato ritrovato

Il luogo del ritrovamento del corpo di Viviana Parisi (ANSA/CARMELO IMBESI)

Nel primo pomeriggio di sabato 8 agosto è stato ritrovato in provincia di Messina il corpo di Viviana Parisi, la donna scomparsa lunedì 3 agosto insieme al figlio Gioele, di 4 anni. Il corpo è stato trovato a circa 500 metri dal punto sull’autostrada in cui la donna e il bambino erano stati visti l’ultima volta, ed è stato identificato grazie ai vestiti e alla fede nuziale. Le ricerche proseguivano da lunedì, e la polizia era riuscita nel frattempo a ricostruire i suoi ultimi movimenti.

Viviana Parisi aveva 43 anni, era nata a Torino ma si era trasferita da qualche anno in Sicilia, dove faceva la dj. Viveva con il marito e il figlio a Venetico, un piccolo paese tra Messina e Milazzo. Lunedì mattina era uscita con il figlio, dicendo al marito, Daniele Mondello, di essere diretta al centro commerciale di Milazzo, distante circa 30 km; aveva lasciato il telefono a casa.

Invece di andare verso Milazzo, aveva imboccato l’autostrada in direzione Palermo, ma ne era uscita all’altezza di Sant’Agata di Militello, forse per fare benzina. Era poi rientrata in autostrada, sempre in direzione Palermo. Poco dopo, all’altezza di Caronia, aveva tamponato un furgoncino all’interno di una galleria; si era poi fermata in un’area di sosta poco dopo la galleria. Secondo alcuni testimoni sarebbe scesa dall’auto con il bambino in braccio e avrebbe scavalcato il guardrail, per poi allontanarsi nella campagna circostante; si tratta però di testimonianze indirette. L’automobile è stata trovata dalla Polizia stradale: nell’auto c’era la borsa di Parisi con un centinaio di euro prelevati da poco e i suoi documenti.

Lunedì sera Daniele Mondello aveva denunciato la scomparsa della moglie e del figlio e aveva diffuso sui social un appello per ritrovarli, condiviso da migliaia di persone. La procura di Patti aveva aperto un’inchiesta.
Mondello è stato interrogato più volte e, secondo quanto riferiscono i giornali, ha detto che la moglie soffriva di depressione e aveva da tempo problemi psicologici, che si erano recentemente aggravati per via della pandemia da coronavirus. I familiari di Parisi hanno confermato il suo resoconto; Parisi stessa aveva parlato di un momento di difficoltà in alcuni recenti post su Facebook.

Il corpo di Parisi è stato ritrovato a poca distanza dal punto dell’autostrada in cui era stata vista per l’ultima volta, in una zona di alberi e sterpaglie, vicino a un pilone dell’alta tensione che è stato messo sotto sequestro dalla procura. Sarà fatta un’autopsia per stabilire le cause della morte. Il bambino invece non è ancora stato ritrovato, e le ricerche stanno proseguendo.