Il governo dello stato tedesco del Baden-Württemberg ha vietato il burqa nelle scuole

Il governo del Baden-Württemberg, uno dei 16 stati federali della Germania, ha deciso martedì 21 luglio di vietare nelle sue scuole l’uso del burqa e del niqab, indumenti che coprono completamente il volto delle donne lasciando solo una fessura per gli occhi, utilizzati dalle donne di fede islamica ortodossa. Il divieto di indossare questi abiti, che era già in vigore per gli insegnanti, è stato esteso agli studenti.

Il governatore Winfried Kretschmann, del partito dei Verdi, ha detto che la decisione si è resa necessaria anche se i casi di donne che indossano il velo integrale nello stato da lui amministrato sono rari. Kretschmann ha detto che il velo integrale non è espressione di una società libera, specificando però che si tratta di un problema complesso per quanto riguarda gli adulti: perciò il divieto sarà applicato solo nelle scuole primarie e secondarie, cioè per l’istruzione fra i sei e sedici anni.

In Germania esponenti importanti dei partiti conservatori, come Julia Klöckner dei cristianodemocratici (CDU) di Angela Merkel, hanno chiesto il divieto del velo integrale a livello nazionale. I Verdi invece sul tema sono divisi: nel caso del Baden-Württemberg il partito ha però appoggiato la scelta di Kretschmann.

Vuoi capire meglio cosa succede in Europa?

(Christopher Furlong/Getty Images)