Il co-fondatore di Apple Steve Wozniak ha fatto causa a YouTube per una truffa sui bitcoin che utilizzava la sua immagine

Il co-fondatore di Apple Steve Wozniak ha fatto causa a YouTube e a Google per aver consentito che sulla piattaforma proliferassero truffe che promettevano bitcoin in omaggio – truffe simili a quelle promosse durante l’attacco informatico di Twitter dello scorso 15 luglio –  utilizzando l’immagine dello stesso Wozniak o di persone che gli assomigliavano.

Wozniak ha presentato la querela martedì 21 luglio insieme ad altre 17 persone che richiedono la rimozione dei contenuti. Nella querela si loda Twitter per aver agito «rapidamente e con decisione» nel chiudere i profili e «aver protetto i suoi utenti dalla truffa», con riferimento alla reazione all’attacco coordinato ad alcuni account certificati della scorsa settimana. Wozniak e gli altri hanno denunciato che «al contrario invece, ormai da mesi, YouTube ospita, promuove e sfrutta direttamente in modo sconsiderato truffe simili».

Gli screenshot che sono stati allegati alla denuncia mostrerebbero che le truffe che coinvolgono Wozniak utilizzano immagini e video che mirano a «convincere» gli utenti a convertire il proprio denaro in bitcoin promettendo che, per un periodo di tempo limitato, «riceveranno in cambio il doppio».

Steve Wozniak, il 17 gennaio 2018, a Mountain View, in California, negli Stati Uniti (Lachlan Cunningham/Getty Images for Discovery)