Brooks Brothers ha chiesto l’amministrazione straordinaria

Il marchio di abbigliamento maschile Brooks Brothers ha chiesto di poter far ricorso al Chapter 11, una legge fallimentare statunitense simile all’amministrazione straordinaria italiana, che consente di tenere aperta un’azienda in grave crisi a patto di pagare i creditori e avviare un piano di risanamento. La decisione dell’azienda è stata presa in conseguenza della grave crisi che l’ha colpita principalmente, ma non solo, a causa delle misure di distanziamento fisico e di chiusura degli esercizi commerciali imposte dai governi di molti paesi per rallentare la diffusione del coronavirus.

La Brooks Brothers, che è stata fondata a New York nel 1818, è nota per essere riuscita a inventare e rendere popolari capi e stili di abbigliamento con una forte caratterizzazione statunitense, ma di grande successo in tutto il mondo, ed essere diventata più di un semplice marchio d’abbigliamento: Brooks Brothers ha vestito alcuni dei più grandi attori del cinema americano, i suoi abiti sono spesso ben in vista nella serie Mad Men, è stata citata da Francis Scott Fitzgerald e Bret Easton Ellis e ha vestito quasi ogni presidente statunitense, da Abraham Lincoln a Barack Obama. Per usare le parole della rivista Business of Fashion, «Brooks Brothers sta alla sartoria americana così come Coca Cola sta alle bevande gasate».

Lo stesso Business of Fashion a giugno aveva spiegato che Brooks Brothers era «sull’orlo della bancarotta» e non soltanto per colpa del coronavirus, ma anche per una serie di scelte poco azzeccate nel posizionamento del marchio e, in particolare, nello sfruttamento dei suoi punti vendita, posizionati in luoghi importanti (e costosi), pensati per vendere prodotti di altissima qualità e di alto prezzo. Inoltre già da decenni l’abbigliamento su misura per cui era nota Brooks Brothers ha perso terreno, e in molti casi anche chi deve indossare un abito spesso sceglie soluzioni più formali di quelle per cui, storicamente, si era fatta conoscere e apprezzare Brooks Brothers. Il preppy look (un modo di vestire particolarmente ricercato ed elegante) con cui Brooks Brothers era stato identificato, sempre secondo Business of Fashion, «era un tempo lo standard dell’abbigliamento maschile, mentre ora è solo una delle tante nicchie».

La vetrina di un negozio Brooks Brothers a New York, il 18 dicembre 2018 (Foto di Mike Coppola / Getty Images per Brooks Brothers)