Patrick Mahomes durante il Super Bowl LIV contro i San Francisco 49ers (Jamie Squire/Getty Images)
  • Sport
  • martedì 7 Luglio 2020

Il più ricco contratto nella storia dello sport professionistico

Patrick Mahomes, quarterback vincitore dell'ultimo Super Bowl, giocherà a Kansas City per i prossimi dieci anni e guadagnerà fino a 503 milioni di dollari

Patrick Mahomes durante il Super Bowl LIV contro i San Francisco 49ers (Jamie Squire/Getty Images)

Patrick Mahomes, quarterback vincitore dell’ultimo Super Bowl della NFL — il più importante campionato di football al mondo — ha firmato un nuovo contratto con i Kansas City Chiefs della durata di dieci anni per un compenso di 503 milioni di dollari. Per durata e cifre, l’accordo è già ritenuto il più grosso mai sottoscritto nella storia dello sport professionistico. Mahomes, che ha 24 anni, guadagnerà circa 50 milioni di dollari all’anno (bonus compresi) e resterà a Kansas City fino a 35 anni compiuti, quindi per la maggior parte della sua carriera, se non tutta.

Nella storia recente dello sport professionistico non era mai capitato che il contratto di un giocatore di football fosse il più ricco fra tutti gli sport. L’elevato rischio infortuni a cui è esposto un giocatore di NFL, infatti, spinge le squadre a offrire contratti mediamente più brevi di quelli stipulati per esempio nella Major League Baseball, un campionato in cui il logoramento fisico è minore e dove quindi si concentrano i contratti più ricchi e longevi.

L’accordo raggiunto da Mahomes con i Chiefs – squadra di cui diventerà il cosiddetto franchise player, cioè il giocatore attorno al quale verrà composta la rosa negli anni a venire – supera tutti i più ricchi stipulati in precedenza: da quello firmato oltre un anno fa in MLB da Mike Trout con i Los Angeles Angels dal valore di 426 milioni di dollari distribuiti in dodici anni, a quello del pugile messicano Canelo Alvarez con il servizio streaming Dazn per 365 milioni di dollari in cinque anni.

Mahomes, figlio di Pat Mahomes, ex lanciatore dei New York Mets, è considerato un predestinato in grado di giocare in qualsiasi situazione e a cui in campo può riuscire tutto: lancia lungo, lancia in corsa, lancia senza guardare. Gioca a Kansas City dal 2017 e ci ha messo appena due anni a diventare il quarterback titolare. Lo scorso febbraio ha portato i Chiefs alla vittoria nel Super Bowl dopo cinquant’anni dal loro primo e fino ad allora unico titolo. Mahomes è stato il primo quarterback della cosiddetta nuova generazione – contraddistinta da atletismo e versatilità – ad aver vinto un titolo MVP, cioè il premio al giocatore più prezioso e determinante della stagione.