È morto l’attore e regista statunitense Carl Reiner: aveva 98 anni

È morto a 98 anni l’attore e regista statunitense Carl Reiner: la morte, per cause naturali, è stata confermata dalla sua assistente Judy Nagy a Variety. Reiner, nato a New York il 20 marzo del 1922, è stato uno dei più noti attori comici statunitensi, ma è stato anche un autore di successo di numerosi film, serie tv e programmi televisivi comici. Nella sua carriera vinse 9 Emmy Award, un Grammy e nel 2000 gli fu conferito il Mark Twain Prize for American Humor, premio assegnato prima di lui solo a Richard Pryor e Jonathan Winters.

Reiner iniziò la sua carriera negli anni Cinquanta, formando una coppia comica insieme a Mel Brooks. I due insieme parteciparono a diversi programmi televisivi, esibendosi in vari sketch tra cui uno diventato molto celebre in cui Reiner intervistava Brooks che interpretava un uomo di 2mila anni.

L’idea dello sketch, che veniva in larga parte improvvisato, venne a Reiner mentre stava lavorando come autore del programma televisivo Your Show of Shows, insieme a Mel Brooks. In un’intervista al New York Times, nel 2009, raccontò che in un momento di pausa si girò d’improvviso verso Mel Brooks, e come rivolgendosi ad un pubblico annunciò: «Abbiamo qui un uomo che 2mila anni fa assistette alla crocifissione, conosceva Gesù?», e Brooks rispose «Sì, ragazzo magrolino, portava i sandali, se ne andava in giro con altri 11 ragazzi. Entrava sempre in negozio ma non comprava mai niente. Chiedeva sempre e solo l’acqua». I due continuarono a improvvisare per circa due ore, e da lì nacque lo sketch.

Successivamente Reiner fu tra gli autori di una sitcom di grande successo, The Dick Van Dyke Show, con protagonista l’attore Dick Van Dyke. Recitò poi in alcuni film diretti da Norman Jewison (Quel certo non so che, L’arte di amare, e Arrivano i russi, arrivano i russi) e in seguito si dedicò anche alla regia. Il suo primo film di successo da regista fu Bentornato Dio!, del 1977, con protagonisti il cantante John Denver e George Burns, quest’ultimo nel ruolo di Dio. Tra gli altri suoi film da regista si ricordano Lo straccione, Il mistero del cadavere scomparso, Ho perso la testa per un cervello Ho sposato un fantasma, tutti con protagonista Steve Martin. Negli ultimi anni recitò in Ocean’s Eleven, Ocean’s Twelve e Ocean’s Thirteen, diretti da Steven Soderbergh, interpretando il ruolo di Saul Bloom.

Reiner è noto anche per essere il padre del regista Rob Reiner, avuto dalla moglie Estelle Lebold, morta nel 2008. Quest’ultima ebbe una piccola ma famosissima parte in uno dei film di maggiore successo del figlio, Harry, ti presento Sally: lei è la donna che ordina “quello che ha preso la signorina” (“I’ll have what she’s having” in originale), dopo il finto orgasmo di Meg Ryan nella scena del Katz’s Delicatessen di New York.

(Vince Bucci/Getty Images)