• Mondo
  • martedì 16 Giugno 2020

I genitori di Madeleine McCann hanno smentito di aver ricevuto dai procuratori tedeschi la conferma della morte della figlia

I genitori di Madeleine McCann, la bambina britannica scomparsa la sera del 3 maggio del 2007 in un residence di Praia da Luz, nel sud del Portogallo, dove era in vacanza con la sua famiglia, hanno smentito di aver ricevuto dai procuratori tedeschi la conferma della morte della figlia.

Secondo quanto hanno riportato diversi tabloid britannici, ripresi senza verifiche anche da molti giornali italiani, Gerry e Kate McCann avrebbero ricevuto una lettera da Hans Christian Wolters – procuratore generale di Braunschweig, nel nord della Germania, che sta conducendo l’inchiesta su Christian Brückner, il principale sospettato per la scomparsa di Madeleine McCann – che avrebbe confermato loro la morte della figlia Madeleine. I McCann però hanno diffuso un comunicato per dire di non aver ricevuto nessuna lettera dalla procura tedesca, e che la notizia della conferma della morte della figlia quindi è da considerare falsa.

Nelle scorse settimane la polizia tedesca e quella britannica avevano identificato Christian Brückner, un quarantatreenne tedesco, come il principale sospettato per la scomparsa di Madeleine McCann, ma al momento non esistono prove abbastanza solide per poterlo incriminare. Wolters aveva dichiarato che la procura sta lavorando al caso supponendo che la bambina sia morta, ma che potrebbe essere costretta ad abbandonare le indagini se non dovessero arrivare nuove informazioni da possibili testimoni.

I genitori di Madeleine McCann (Dan Kitwood/Getty Images)