• Mondo
  • martedì 2 Giugno 2020

Il referendum per modificare la Costituzione russa, voluto da Putin e rimandato a causa del coronavirus, si terrà il primo luglio

Il presidente russo Vladimir Putin ha detto che il referendum per modificare la Costituzione, che potrebbe permettergli di stare al potere fino al 2036, si terrà il primo luglio. Il referendum, duramente criticato dalle opposizioni in Russia, era stato fissato inizialmente per il 22 aprile ma era stato rimandato a causa dell’epidemia da coronavirus. Tra i cambiamenti previsti, c’è una modifica che prevede un limite complessivo di due mandati per ciascun presidente conteggiati a partire dall’approvazione della riforma. In altre parole, la riforma della Costituzione permetterà a Putin di candidarsi nuovamente a presidente, nonostante attualmente sia al suo secondo mandato consecutivo, il limite fissato oggi in Russia.

Vladimir Putin (EPA/ALEXEI NIKOLSKY/SPUTNIK /KREMLIN POOL)