• Mondo
  • lunedì 1 Giugno 2020

A New York ci sarà un coprifuoco nella notte tra lunedì e martedì per prevenire scontri e furti a margine delle proteste

Il governatore dello stato di New York Andrew Cuomo e il sindaco della città di New York Bill de Blasio hanno annunciato che nella notte tra lunedì e martedì ci sarà un coprifuoco in tutta la città di New York tra le 23 e le 5 di mattina, per prevenire gli scontri violenti e i saccheggi che stanno avvenendo in questi giorni a margine delle proteste pacifiche per la morte di George Floyd, l’uomo afroamericano morto dopo che un poliziotto bianco gli aveva schiacciato il collo con un ginocchio per diversi minuti.

«Io sostengo i manifestanti e il loro messaggio» ha detto Cuomo, «ma purtroppo ci sono persone che cercano di distogliere l’attenzione e strumentalizzare questo sforzo». Il suo portavoce ha chiarito che il coprifuoco non sarà valido per i giornalisti.

Secondo il New York Times un provvedimento del genere per la città intera non è mai stato preso nella storia recente. Domenica c’erano state alcune proteste pacifiche in città, ma nella notte ci sono stati scontri tra i manifestanti e la polizia a Manhattan e Brooklyn. Le proteste sono in corso ormai da sei giorni in tutti gli Stati Uniti.

– Leggi anche: Cosa dice Obama sulle proteste negli Stati Uniti

(David Dee Delgado/Getty Images)