• Italia
  • giovedì 28 Maggio 2020

L’ATS di Milano ha inviato per sbaglio un SMS che avvisava alcune persone di essere state contatti di casi di coronavirus

L’ATS di Milano, l’azienda sanitaria del capoluogo lombardo, ha detto che nella serata di lunedì ha inviato «ad alcuni assistiti», per via di un «errore informatico», un SMS che li identificava come contatti di persone risultate positive al coronavirus. Il messaggio invitava il ricevente a «rimanere isolato al suo domicilio, limitare il contatto con i conviventi e misurare la febbre ogni giorno». Il giorno dopo, l’ATS di Milano ha inviato un secondo SMS per avvisare dell’errore. Non è chiaro quante persone abbiano ricevuto il messaggio.