• Mondo
  • mercoledì 27 Maggio 2020

È morto a 84 anni lo scrittore e attivista Larry Kramer, famoso per l’impegno contro l’AIDS

Mercoledì mattina è morto a New York Larry Kramer, scrittore e importante attivista contro l’AIDS, molto noto negli Stati Uniti. Aveva 84 anni. Kramer fu tra i fondatori di Gay Men’s Health Crisis, la prima organizzazione di sostegno alle persone positive all’HIV, e nello stesso periodo fu una delle prime persone a dire che la malattia inizialmente considerata “il cancro dei gay” si sarebbe diffusa in tutto il mondo, causando la morte di milioni di persone, a prescindere dal loro orientamento sessuale.

Kramer ebbe anche un’importate carriera letteraria, culminata nel 1985 quando scrisse l’opera teatrale The Normal Heart, che racconta la storia di alcuni attivisti gay di New York impegnati nell’attirare l’attenzione sull’epidemia di AIDS.

Nel 1987 Kramer fondò poi Act Up (da “AIDS Coalition to Unleash Power”), un’organizzazione militante per chiedere politiche sanitarie e sociali a favore dei malati di AIDS e contrarie alla discriminazione nei confronti delle persone omosessuali. Con Act Up organizzò alcune delle proteste più influenti per chiedere cure per le persone malate di AIDS.

Kramer è morto per una polmonite, ma a conseguenza dell’AIDS – malattia diagnosticatagli nel 1989 – aveva problemi di salute da decenni. Nel 2001 aveva subito un trapianto di fegato.

Larry Kramer a New York, il primo giugno 2015 (Dave Kotinsky/Getty Images)