(Google)

Ora su Chrome si possono raggruppare le schede aperte

Come si usa la nuova funzione che semplifica l'uso del browser quando si stanno consultando contemporaneamente molte pagine

(Google)

In questi giorni Chrome, il browser di Google, sta ricevendo un aggiornamento che consente di utilizzare il programma raggruppando tra loro le schede (“Tab”) aperte durante la navigazione online. L’idea è offrire un sistema più pratico per organizzare le pagine web che si stanno consultando, in modo da non perdersele per strada e ridurre il tempo necessario per trovarle, specialmente quando se ne stanno utilizzando molte.

Per creare un gruppo è sufficiente cliccare su una scheda con il tasto destro, scegliere il nome del raggruppamento e il colore da associare. Dopodiché è possibile aggiungere al gruppo appena creato le altre schede.

Ogni gruppo è mostrato con un’etichetta e ogni scheda ha un contorno colorato, per renderla più semplice da identificare nel suo raggruppamento. È inoltre possibile trascinare le nuove schede aperte nei gruppi già creati, oppure trasferire una scheda da un gruppo a un altro.

Finora un risultato simile poteva essere solo raggiunto tramite estensioni aggiuntive per Chrome, realizzate da altri sviluppatori, oppure utilizzando altri browser come Vivaldi. Chrome è il browser più utilizzato in buona parte del mondo e la novità dovrebbe rendere più comune l’impiego dei gruppi per le schede.

La novità è in fase di diffusione in questi giorni, tramite un aggiornamento automatico di Chrome. Per verificare se si stia utilizzando la versione più recente del browser è sufficiente cliccare sull’icona con i tre puntini verticali in alto a destra, selezionare “Guida” e dal successivo menu “Informazioni su Google Chrome”.