È morto a 70 anni il cantante guineano Mory Kanté, noto per la canzone “Yéké Yéké”

È morto a 70 anni il cantante e musicista guineano Mory Kanté, che era diventato celebre con il brano “Yéké Yéké” del 1987. La notizia della sua morte, avvenuta questa mattina in un ospedale della capitale della Guinea, Conakry, è stata data dal figlio Balla Kanté all’agenzia di stampa AFP.

Balla Kanté ha riferito che il padre «soffriva di malattie croniche e spesso andava in Francia per le cure, ma non è stato più possibile a causa del coronavirus». Mory Kanté era nato a Kissidougou, in Guinea, e si era trasferito in Francia nel 1984. Discendeva da una delle più note famiglie di poeti cantori del paese (i griot) e aveva imparando a suonare fin da bambino il balafon e la kora, due strumenti musicali tipici dell’Africa occidentale.

Mory Kanté in concerto nel 1991 (LaPresse)