• Sport
  • giovedì 14 Maggio 2020

Dal prossimo anno i palloni della NBA non saranno più prodotti da Spalding dopo 38 anni

La NBA, la più importante lega di basket statunitense, ha annunciato che dalla stagione 2021-2022 i palloni con cui si giocheranno le partite saranno prodotti dall’azienda Wilson e non più da Spalding, che li aveva prodotti ininterrottamente dal 1983. Wilson a sua volta aveva già realizzato i palloni della NBA tra il 1946 e il 1983.

Nel corso degli anni i palloni realizzati da Spalding non sono mai cambiati  – tranne che per un breve periodo nel 2006 – e sono diventati un simbolo del periodo in cui il basket statunitense ha assunto fama in tutto il mondo, grazie ad atleti come Michael Jordan, Larry Bird e Magic Johnson, che giocarono tra gli anni Ottanta e Novanta.

– Leggi anche: La NBA di “The Last Dance”

I nuovi palloni prodotti da Wilson, ha specificato la NBA, saranno realizzati con la stessa pelle utilizzata da quelli attuali e, logo a parte, saranno pressoché identici a quelli realizzati da Spalding. L’introduzione dei nuovi palloni coinciderà con il 75esimo anniversario della prima stagione della Basketball Association of America, la lega che sarebbe poi diventata la NBA.

(Patrick Smith/Getty Images)