• Mondo
  • lunedì 11 Maggio 2020

Domenica almeno 20 persone sono state uccise da gruppi armati in diverse città del Niger occidentale

Almeno venti persone sono state uccise ieri, domenica 10 maggio, in diverse città nel Niger occidentale. Il governatore del Tillaberi, regione del Niger che confina con Burkina Faso e Mali, ha dichiarato che gli attacchi sono sono stati effettuati da aggressori su motociclette, senza però fornire ulteriori dettagli.

AFP ha identificato i villaggi come Gadabo, Zibane Koira-Zeno e Zibane-Tegui, che si trovano tutti nella regione di confine fra i tre paesi, dove da anni si sono insediati gruppi armati di combattenti di al Qaida e dell’ISIS, nonostante la presenza di forze militari internazionali, come quelle delle missione francese Barkhane, delle Nazioni Unite e del G5 Sahel, task force anti terrorismo di Burkina Faso, Ciad, Mali, Mauritania e Niger.

TAG: