Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump durante il briefing quotidiano sull'emergenza da coronavirus nel paese (Drew Angerer/Getty Images)
  • Mondo
  • venerdì 24 Aprile 2020

Trump vuole iniettare il disinfettante ai malati per sconfiggere il coronavirus

Oppure «colpire il corpo con un gran numero di ultravioletti o una luce molto potente»: e non scherzava

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump durante il briefing quotidiano sull'emergenza da coronavirus nel paese (Drew Angerer/Getty Images)

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha suggerito che per uccidere il coronavirus si potrebbe testare l’esposizione massiccia a raggi ultravioletti, oppure iniezioni di disinfettanti e di candeggina. Nonostante l’assurdità e il pericolo di questi suggerimenti, Trump non scherzava: invitando gli americani a «prendere il sole», Trump ha proposto l’uso di raggi ultravioletti per contrastare il coronavirus, visto che il virus sulle superfici sparisce più in fretta con temperature più alte. Poi ha aggiunto: visto che il disinfettante cancella il virus dalle superfici, bisognerebbe sperimentare iniezioni di disinfettante. «Non sono un dottore», ha aggiunto. Decine di medici ed esperti hanno immediatamente definito le parole di Trump irresponsabili e pericolose.

«Potremmo colpire il corpo con un gran numero di ultravioletti o una luce molto potente. Lo testeremo, no? E poi ho proposto di portare quella luce dentro il corpo: si può fare, attraverso la pelle. O in altri modi. Lo testerete, giusto? Mi sembra interessante. Inoltre vedo che il disinfettante uccide il virus in un minuto. Un minuto. C’è un modo per fare qualcosa del genere all’interno dei pazienti, con un’iniezione o una specie di pulizia? Perché arrivi nei polmoni… lo sperimenteremo, mi sembra interessante»